Ri-vediamoli / Cattivirus: le parole che i ragazzi hanno in testa in questo difficile 2020

NELLA FOTOGALLERIA: LE “PAROLE” DISEGNATE DAGLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA “CASSANO” DELL’IC “CASSANO-DE RENZIO” DI BITONTO, BA

Orribile. Turbamento. Imprigionati. Preoccupazione. Speranza. Tristezza. Preghiera. Terrore. Sono queste le principali parole – aggettivi o sostantivi – che si rincorrono nella testa di tante ragazze e ragazzi italiani che stanno vivendo le giornate dell’emergenza sanitaria del coronavirus. Parole che essi hanno affidato concretamente a fogli di disegno, come presa di coscienza del momento che stiamo vivendo e come stimolo al superamento alle difficoltà. E’ infatti un grande “esercizio psicologico” quello a cui stanno partecipando in tutta Italia migliaia di alunni protagonisti dell’iniziativa proposta da Funtasy (casa editrice italiana specializzata in progetti educativi e di formazione) e da Okay!, magazine attivo da vent’anni nel mondo della scuola.

Infatti, da giorni è  proposta alle scuole, alle ragazze e ai ragazzi italiani una storia a puntate, intitolata “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”. L’obiettivo è quello di coinvolgere docenti, famiglie e giovanissimi in una iniziativa concreta, divertente e produttiva durante le giornate di emergenza nazionale del coronavirus, segnate dalla sospensione delle attività scolastiche. Una storia per aiutare ad affrontare le paure, a gestire in modo responsabile i comportamenti personali e provando anche a tirare qualche sberleffo a Cattivirus, perchè arriverà il giorno in cui sarà messo ko, al tappeto.

La storia – scritta da Roberto Alborghetti, giornalista e autore, e illustrata da Eleonora Moretti – in ogni puntata propone la vicenda di Cattivirus, che parla in prima persona, accompagnando i giovani lettori in un percorso di conoscenza e di approfondimento sui temi collegati alla diffusione del covid-19. Ogni puntata è corredata da una proposta di attività didattica, da realizzare a distanza, nelle proprie case, con genitori e docenti.

Ed è proprio alla quarta puntata che è stato chiesto a ragazze e ragazze di indicare e scrivere su foglio le parole che dominano nei loro pensieri in queste giornate. Come sta avvenendo da giorni, la risposta è stata singolare e per certi aspetti significativa (e molto terapeutica). In questa fotogalleria, ecco le parole pervenute dalla Scuola Primaria dell’IC Cassano-De Renzio, di Bitonto, Bari, diretto dalla DS Anna Bellezza. Un particolare ringraziamento alle docenti Anna Maria Cutrone e Gianna Pastoressa.

Per info: funtasyeditrice@gmail.com  

LA PARTECIPAZIONE E’ SEMPRE APERTA: ECCO IL LINK ALLA 4A PUNTATA

https://okayscuola.wordpress.com/2020/03/18/4-il-giorno-in-cui-cattivirus-fini-ko-la-storia-da-leggere-e-ri-creare-a-casa-4a-puntata/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...